<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=406009&amp;fmt=gif">

Le 4 Mosse Fondamentali per la Protezione dei Dati

29 novembre 2018 / da Simone Biglia

Le 4 Mosse Fondamentali per la Protezione dei Dati

La protezione dei dati è la tematica principe del 2018 in materia di web, ma non solo. 

Il 25 maggio, infatti, è entrato in vigore in tutta l’UE, il General Data Protection Regulation, più noto come GDPR, che mette al centro le persone e riconosce loro il diritto alla portabilità dei dati e all'informazione trasparente e leale sul loro trattamento in caso di violazioni.

Affinché ciò non accada, però, è necessario prendere le giuste precauzioni e trattare questi dati nella maniera più corretta e sicura possibile. 

Vediamo insieme i 4 step fondamentali. 

 

1. Storage 

Lo storage è la conservazione dei dati mediante l’uso di tecnologie specificatamente sviluppate per conservarli e renderli accessibili secondo necessità. 

Esso può essere sia fisico che in cloud, con quest’ultimo che permette un livello di sicurezza maggiore a costi decisamente più affrontabili rispetto all'acquisto di macchinari fisici per l’archiviazione. 

L’archiviazione in cloud, infatti, non è altro che un modello di cloud computing che ti permette di memorizzare i dati in rete tramite un provider di servizi cloud, che gestisce un sistema di storage. 

La modalità di erogazione è on demand, perciò è possibile ottenere capacità e costi commisurati alle tue esigenze, senza dover acquistare una tua infrastruttura; in questo modo hai garantita agilità, scalabilità a livello globale e durabilità, con accesso sicuro e immediato ai dati in qualsiasi momento della giornata e posto in cui ti trovi. 

 

2. Replica 

La replicazione dei dati è un processo che ti permette di creare una copia dei tuoi dati, su un supporto diverso da quello che stai utilizzando. 

Tale copia puoi conservarla localmente, pronta all'uso in caso di emergenza, oppure in un luogo distante ma comodo da raggiungere in caso di disastri. 

Se la tua azienda utilizza grandi quantità di dati dinamici. per esempio, una struttura sanitaria che visita centinaia di pazienti ogni giorno, avere un backup costante e dei dati inseriti giornalmente è di fondamentale importanza in caso di danni fisici alla struttura o danni logici, ovvero errori delle applicazioni, errori umani, virus o attacchi al sistema.

 

3. Deduplica 

La deduplica dei dati è una sorta di compressione che serve ad analizzare i dati eliminando quelli doppi o ripetuti.

Tale azione è ideale per operazioni altamente ridondanti, come ad esempio i backup, che prevedono processi continui e frequenti di copia e storage degli stessi dati ai fini del ripristino. 

L’eliminazione dei dati ridondanti consente di ridurre sensibilmente i requisiti di storage e migliorare l’efficienza di larghezza della banda, riducendo anche i costi di storage, in quanto è necessario meno spazio. 

La deduplica, infine, migliora le operazioni di disaster recovery, poiché il numero di dati da trasferire è decisamente inferiore. 

 

4. Restore dei Dati 

“Disastri aziendali” come problemi hardware ed errori umani possono succedere in qualsiasi momento a qualsiasi ora. 

Pochissime sono le aziende, però, che operano preventivamente in questo senso: secondo le ultime statistiche, infatti, solamente il 35% ha un piano di Disaster Recovery impostato, e solo il 28% di esse ne testa regolarmente l’efficienza. 

Un piano di Disaster Recovery non è altro che un insieme di procedure studiate e testate appositamente al ripristino completo dell’attività informatica aziendale, danneggiata da un “disastro”: virus, cancellazione di dati, furto, alluvione, terremoto, e altri casi eccezionali.   

Come attuarlo? Contatta uno specialista e chiedigli personalmente come proteggere al meglio i tuoi dati aziendali a seconda del livello di protezione più indicato per la tua azienda!  

New call-to-action

Categorie: Protezione dei Dati

Simone Biglia

Scritto da Simone Biglia

Senior Cloud Engineer, con ReeVo dal 2011. Ho più di 10 anni di esperienza nel settore informatico con mansioni tecniche, di supporto al Cliente e alla vendita, di ITSM e project management. In ReeVo mi occupo di questioni tecniche di alto profilo, affiancando i nostri partner durante tutte le fasi di proposizione dei nostri servizi ai loro clienti - presentazioni, demo, definizione di strategie di migrazione, supporto specialistico - ed agendo come punto di riferimento per ogni questione tecnica e tecnologica legata al mondo Cloud e ai nostri servizi.

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG

LEGGI GLI UTLIMI ARTICOLI